fbpx

Sport e Benessere psico-fisico | Fibregold

zoom su scarpe da running al tramonto

Praticare attività fisica con regolarità fa bene al corpo e alla mente e, insieme ad un’alimentazione corretta, è il modo migliore per preservare lo stato di salute. Ma perché è così importante?  E’ necessario diventare un atleta? Qual è lo sport migliore da praticare per il benessere dell’organismo?

L’importanza dell’attività fisica nella vita quotidiana

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fornito una definizione chiara di attività fisica e cioè “qualunque sforzo esercitato dall’apparato muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio di energia superiore a quello in condizione di riposo”.

E’  noto sin dall’antichità che “mens sana in corpore sano” cioè fare sport con regolarità è fondamentale per il benessere psico-fisico dell’individuo ma dalle ultime indagini condotte dall’ISTAT sulla popolazione italiana è emerso un dato preoccupante e cioè che quasi il 40% degli individui sopra i 3 anni di età non pratica alcuno sport né alcuna attività fisica.

Sappiamo tutti che la sedentarietà è una dei peggiori nemici della salute dell’uomo eppure c’è ancora poca attenzione verso l’argomento sin dall’infanzia infatti mancano dei veri e propri percorsi educazionali volti a sensibilizzare le persone riguardo all’importanza dello sport nella vita di tutti i giorni.

Ma quali sono effettivamente i benefici di un’attività fisica regolare?

Ecco di seguito un elenco di alcuni dei più importanti vantaggi e di quanto lo sport migliori lo stato di salute:

  • accelera il metabolismo cellulare aumentando il dispendio energetico, ciò si traduce in una riduzione del peso corporeo e quindi è un fattore preventivo contro l’obesità;
  • migliora la tolleranza dei tessuti all’insulina, riducendo il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2;
  • aiuta a tenere sotto controllo i valori di colesterolo nel sangue;
  • contribuisce a mantenere in un certo range i valori della pressione sanguigna;
  • previene il rischio di morte prematura;
  • ha un ruolo protettivo per lo sviluppo di alcuni tumori, soprattutto quello del colon e della mammella;
  • migliora il tono muscolare riducendo sensibilmente il rischio di fratture, specie nell’anziano;
  • interviene positivamente nel metabolismo del calcio e della vitamina D offrendo un effetto preventivo nell’insorgenza dell’osteoporosi;
  • specie se praticato all’aria aperta, migliora il tono dell’umore riducendo il rischio di sviluppare sindromi ansioso-depressive;
  • gli sport di gruppo, specie se praticati sin dall’infanzia, contribuiscono a sviluppare nel bambino un maggiore senso di rispetto degli altri e delle regole e di condivisione;
  • è un valido alleato nella lotto contro l’abitudine tabagica;
  • lo sport contrasta l’invecchiamento cellulare, infatti è stato dimostrato da uno studio tedesco che, a parità di età, le cellule di chi pratica regolarmente attività fisica sono 10 anni più giovani rispetto a quelle di chi conduce una vita sedentaria.

Quali sono i migliori sport per la salute?

collage fotografico di diverse tipologie di sport

Partendo dal presupposto che qualsiasi attività fisica va bene purché sia svolta con regolarità di seguito vi presentiamo una “classifica” degli sport che allungano la vita stilata sulla base di uno studio osservazionale di circa 20 anni condotto dalla Oxford University.

  1. Tennis: probabilmente a sorpresa, questo sport si è classificato al primo posto dimostrando un allungamento di circa 9,7 anni sull’aspettativa di vita se paragonata a quella di un soggetto sedentario. Quali sono effettivamente i vantaggi di praticare tennis con regolarità? Al primo posto si ha un notevole dispendio energetico (con circa 550 kcal/ora) associato a un aumento del tono muscolare di tutti i muscoli del corpo con un vantaggio anche estetico. Si sviluppano tantissimo le abilità di coordinazione e sincronismo senza sottovalutare che è uno sport che stimola tantissimo la concentrazione. L’importante è però effettuare i movimenti nel modo giusto al fine di evitare distorsioni, contratture o stiramenti muscolari.
  2. Calcio: giocando a calcio con regolarità (sono sufficienti anche due volte a settimana) il guadagno, in termini di aspettativa di vita, è di quasi 5 anni. Nel calcio, oltre ai vantaggi sull’efficienza cardio-respiratoria e sul trofismo muscolare sono importantissimi quelli per il benessere mentale. Come per gli altri sport di squadra, la condivisione e l’interazione sociale, riducono notevolmente il rischio di sviluppare problemi quali depressione ed ansia.  
  3. Ciclismo: migliora l’efficienza metabolica con un elevatissimo dispendio energetico (che varia notevolmente in relazione al tipo di percorso e all’intensità con cui viene praticato). Aumenta moltissimo l’efficienza respiratoria e cardiocircolatoria però per quanto riguarda il tono muscolare non si può parlare di uno sviluppo armonioso ma prevale quello dei muscoli delle gambe e delle cosce quindi, specie nelle donne, potrebbe non tradursi in un vantaggio sul profilo estetico. Sempre facendo riferimento allo studio della Oxford University, praticare ciclismo con regolarità può determinare un allungamento delle aspettative di vita di quasi 4 anni.
  4. Nuoto: è da sempre considerato lo sport completo per eccellenza ma perchè? è uno sport che stimola tantissimo il metabolismo determinando un notevole dispendio energetico (andiamo dalle 540 kcal/ora alle 680 kcal/ora in chi lo pratica a livello agonistico). Anche qui l’aumento del tono muscolare interessa tutti gli organi ed è uno sport che stimola enormemente la coordinazione. Ha un effetto positivo sulla respirazione e sulla circolazione non solo centrale ma anche periferica, effetto quest’ultimo che si traduce, nelle donne, in una riduzione dell’antiestetica pelle a buccia d’arancia tipica della cellulite. L’unica nota negativa è che alcuni stili possono determinare sollecitazioni eccessive sull’ultimo tratto della colonna vertebrale.
  5. Ginnastica aerobica: anche questo sport comporta un importante dispendio energetico (circa 550 kcal/ora). Ha un effetto molto positivo sul tono dell’umore sia perché si svolge, abitualmente, a ritmo di musica e sia perché è uno sport di condivisione. Migliora la respirazione e l’efficienza del sistema cardio-circolatorio. Da questo studio sembra essere associata a un aumento dell’aspettativa di vita di circa 3,1 anni.

Da questo studio non sono invece risultati vantaggi significativi, in termini di allungamento delle aspettative di vita, per gli sport prevalentemente anaerobici; ad esempio praticare con regolarità sollevamento pesi o body building determina un aumento medio dell’aspettativa di vita di solo un anno.

Vuoi sapere di più su come deve essere strutturata la dieta ideale di uno sportivo? Leggi: Dieta nello sportivo

 

due formati di pasta fibregold

> Scopri i formati di pasta <

Si consiglia di seguire un’alimentazione varia ed equilibrata,
associata ad uno stile di vita sano.

Share this post



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *