fbpx

Caldo torrido, cosa mangiare (e bere) contro afa e stanchezza

uomo attaccato ad un ventilatore per il troppo caldo

Il caldo torrido, si sa, ci rende irritabili, perennemente spossati e privi di energie; e quindi cosa fare per aiutare il nostro corpo a superare questa impasse? La prima arma di difesa contro caldo torrido e afa è,senza dubbio, la dieta, una sana e corretta alimentazione ci aiuta infatti a sentire meno la spossatezza causata dal grande caldo estivo. Ma cosa mangiare e cosa bere quando le temperature superano i 30 gradi?

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per impostare un corretto regime alimentare quando fa molto caldo e vi sveleremo quali sono i principali alimenti anti-caldo.

“Natsubate”: la strana sindrome dell’estate

Un gruppo di studiosi giapponesi ha tentato di dare un nome e definire questa condizione di spossatezza e astenia tipica dell’estate e ha coniato il termine di natsubate o esaurimento estivo. 

Natsubate è uno dei termini più in voga e più cercato dell’estate 2019 ma cosa si cela dietro a questa parola? Indica praticamente quella condizione tipica dell’estate caratterizzata da stanchezza perenne legata proprio alla difficoltà dell’organismo ad adattarsi alle alte temperature che spesso si associa anche a crampi muscolari, irritabilità, disidratazione e insonnia

Contro questa condizione la cosa migliore è mangiare bene facendo molta attenzione ad evitare cibi troppo pesanti e difficili da digerire così come sono da evitare i cibi eccessivamente piccanti, quelli troppo salati. inoltre quando fa troppo caldo bisognerebbe evitare i superalcolici che rischiano di esporre l’organismo a fenomeni di disidratazione.

Cibi anti-caldo

Quindi cosa mangiare col caldo? Di seguito vi forniamo una breve guida su quali solo i migliori alleati a tavola durante l’estate. 

La prima regola per stare bene quando fa molto caldo è bere tanta acqua per equilibrare le perdite di liquidi e sali minerali dovuti all’aumento della sudorazione. 

Vediamo quali sono i cibi anti caldo che non dovrebbero mancare mai sulle nostre tavole:

  • il cetriolo: è costituito per circa il 95-96% di acqua quindi ha un forte potere idratante, ha inoltre pochissime calorie e un’alta concentrazione di vitamina C e sali minerali (soprattutto potassio, calcio, sodio e fosforo).
  • la zucchina: è forse la regina della cucina italiana in estate, si presta bene ad essere adattata a moltissime preparazioni. Ha pochissime calorie, è facilmente digeribile ed è indicata per l’alimentazione di tutta la famiglia dai bambini agli anziani. Contiene una buona quantità di sali minerali, vitamina A, vitamina C e carotenoidi (quindi è anche una valida alleata per l’abbronzatura).
  • l’anguria: è, con molta probabilità, il frutto estivo per eccellenza, non si può infatti pensare all’estate senza pensare immediatamente a una bella fetta di anguria fresca. Questo frutto è composto quasi esclusivamente da acqua, il suo consumo apporta un alto quantitativo di vitamine e sali minerali ed aiuta a prevenire la  disidratazione. E’ un frutto dissetante, disintossicante e diuretico percio e molto utile anche contro la ritenzione idrica.
  • il melone: idrata e rinfresca grazie all’altissima percentuale di acqua contenuta al suo interno (circa il 90%), E’ ricchissimo di potassio e vitamina C quindi aiuta a combattere più facilmente la spossatezza tipica dell’estate.
  • il pomodoro: altro protagonista indiscusso delle ricette estive, dall’alto contenuto di acqua, vitamine e sali minerali quindi utilissimo per reintegrare le perdite idroelettrolitiche che si hanno inevitabilmente con l’aumento della sudorazione.

Per tutti questi cibi la cosa migliore è consumarli crudi dal momento che la cottura altera la struttura delle vitamine e fa perdere molti sali minerali. E quindi in estate via libera a insalatone e pasta fredda, meglio se riusciamo a combinare in un unico piatto tutti i macronutrienti e fare dei bei piatti unici leggeri e gustosi. 

Ecco qualche utile ricetta per dei fantastici piatti unici anti-caldo, rese tutte più salutari dall’utilizzo di pasta Fibregold:

  1. Insalata di pasta e gamberi al pesto. Ingredienti: penne Fibregold, pesto di basilico (basilico, olio extravergine di oliva, pecorino, parmigiano reggiano, sale, pinoli), gamberi, pomodorini, olio, scalogno. Preparazione: in un mixer da cucina tritare tutti il basilico con olio, sale, pinoli e formaggio e preparare il pesto di basilico. A parte sbollentare i gamberi e sgusciarli. Tagliare i pomodorini e cuocerli in padella con olio e scalogno. Scolare la pasta al dente, farla raffreddare e condirla con il sugo e qualche cucchiaio di pesto, aggiungere quindi i gamberi e, volendo, qualche fogliolina di menta.
  2. Pasta fredda robiola e melanzane. Ingredienti: pasta Fibregold, robiola, melanzana, sale, pepe, olio extravergine di oliva, scalogno, menta. Preparazione: tagliare la melanzana a cubetti e cuocerli in padella con olio e scalogno. In una terrina lavorare la robiola con il pepe e la menta. Scolare la pasta al dente, farla raffreddare e condirla con la crema di robiola e le melanzane. Volendo è possibile sostituire la robiola con la ricotta.
  3. Insalata di pasta con bresaola e rucola. Ingredienti: pasta Fibregold, bresaola, rucola, pomodorini, provola, olio extravergine di oliva, olive nere, sale. Preparazione: tagliare la bresaola a striscioline, i pomodorini e la provola a cubetti. Scolare la pasta al dente, farla raffreddare e condire con tutti gli ingredienti. Una variante più saporita prevede la preparazione del pesto di rucola con rucola, pinoli, olio extravergine di oliva, grana grattugiato, sale.
  4. Pasta fredda con zucchine e tonno. Ingredienti: pasta Fibregold, zucchine, tonno al naturale in scatoletta (o ancora meglio tonno fresco grigliato), olio extravergine di oliva, cipolla, sale, menta. Preparazione: in una padella scaldare l’olio con la cipolla e farla rosolare per qualche minuto, aggiungere quindi le zucchine tagliate a julienne. Scolare la pasta al dente, farla raffreddare e condirla con le zucchine, il tonno e qualche fogliolina di menta.

ASSAGGIA PASTA FIBREGOLD

 

 

due formati di pasta fibregold

> Scopri i formati di pasta <

Si consiglia di seguire un’alimentazione varia ed equilibrata,
associata ad uno stile di vita sano.

Share this post



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *