fbpx

Dieta Vegana: si può dimagrire realmente?

dimagrire con dieta vegana

C’è chi sceglie la dieta vegana per motivi etici, chi per motivi salutistici ma sono sempre di più le persone che, sulla scia della moda dettata dalle celebs hollywoodiane, la scelgono come regime nutrizionale dimagrante.

Certo anche per dimagrire con la dieta vegana non bisogna fidarsi del passaparola o del fai dai te ma affidarsi a degli esperti del settore per evitare squilibri e carenze nutrizionali.

Cosa si intende per dieta vegana?

Abbiamo accennato alle caratteristiche della dieta vegana nell’articolo dedicato all’alimentazione vegetariana.

La dieta vegana è un regime alimentare che prevede la completa esclusione di tutti gli alimenti di origine animale, da molti può essere vista come un’alimentazione estremamente restrittiva e per certi aspetti “triste” ma con i dovuti accorgimenti è possibile preparare dei piatti davvero gustosi.

Alla base della dieta vegana ci sono tutti cibi di origine vegetale, ricchi quindi di fibre, vitamine e sali minerali; bisogna però fare attenzione alle possibili carenze di vitamina B12 (non prodotta dall’organismo né presente negli alimenti vegetali) e di ferro (dato che quello contenuto negli alimenti di origine vegetale è meno biodisponibile quindi meno utile per l’organismo rispetto a quello di derivazione animale).

L’importante, quando si decide di seguire una dieta vegana per dimagrire, è uscire dall’ottica che tutto ciò che è vegano è salutare e dietetico; spesso non è così anzi, specie in alcuni cibi preparati in maniera industriale, si tende ad eccedere con l’aggiunta di aromi, grassi ed additivi vari per rendere queste preparazioni più simili, come sapore, ai cibi tipici della dieta onnivora quindi prima di acquistare qualcosa leggete sempre attentamente le etichette.

Esempio di schema settimanale di dieta vegana per dimagrire

I quantitativi degli ingredienti sono indicativi per una donna, di mezza età, in buono stato di salute e in sovrappeso (con BMI di 27/28 circa).

 

Lunedì

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di soia, 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata di amarena

Spuntino di metà mattina: 1 coppetta di fragole con succo di limone, 3 noci

Pranzo: 70 gr di orecchiette alle cime di rapa

Spuntino di metà pomeriggio: 1 frullato di latte di mandorle e 1 banana

Cena: vellutata di piselli (150 gr) e patate, condita con 2 cucchiaini di olio evo crudo.

 

Martedì

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di avena, 3 biscotti vegani alla cannella

Spuntino di metà mattina: 1 mela, 7 mandorle

Pranzo: insalata di orzo (60 gr) condita con 1 cucchiaio di pesto di basilico, pomodorini, olive nere e qualche cubetto di tofu

Spuntino di metà pomeriggio:1 yogurt di soia, 1 cucchiaio di cereali integrali

Cena: 200 gr di minestrone, 50 gr di pastina, 2 cucchiaini di olio

 

Mercoledì

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di riso, 1 muffin vegano ai frutti di bosco

Spuntino di metà mattina: 1 pompelmo rosa, 15 gr di pinoli

Pranzo: 70 gr di fusilli con fagiolini e pomodorini.

Spuntino di metà pomeriggio: 1 estratto di carota, arancia, mela verde e zenzero, 1 pacchetto di cracker

Cena: seitan con verdure saltate in padella con 2 cucchiaini di olio e curcuma

 

Giovedì

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di avena, 30 gr di cereali

Spuntino di metà mattina: 1 coppetta di macedonia di frutta (senza zucchero), 15 gr di semi di girasole

Pranzo: pasta e lenticchie (50 gr di tubetti, 50 gr di lenticchie secche, passata di pomodoro, 2 cucchiaini di olio, trito di verdure)

Spuntino di metà pomeriggio: 1 mela, 7 mandorle

Cena: polpette di spinaci e pan grattato con cuore di tofu, cotte al forno.

 

Venerdì

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di soia aromatizzato al cioccolato, 3 biscotti vegani

Spuntino di metà mattina: 2 fette di ananas, 7 mandorle

Pranzo: risotto (70 gr di riso) con gli asparagi

Spuntino di metà pomeriggio: 1 yogurt di soia, 1 barretta ai cereali e frutta secca

Cena: 1 hamburger di soia cotto al forno, insalata mista condita con 2 cucchiaini di olio e aceto, 50 gr di pane integrale.

 

Sabato

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di cocco, 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata di prugne

Spuntino di metà mattina: 2 kiwi, 15 gr di semi di chia

Pranzo: 60 gr di cous cous con verdure saltate in padella con 2 cucchiaini di olio, cipolla e 1 cucchiaino di zafferano.

Spuntino di metà pomeriggio: 1 spremuta di arancia, 1 muffin vegano

Cena: spezzatino di muscolo di grano, 200 gr di cicorie lesse ripassate in padella con 2 cucchiaini di olio e aglio.

 

Domenica

 

Colazione: 1 caffè, 1 bicchiere di latte di soia aromatizzato alla vaniglia, 1 fetta di torta di carote vegana

Spuntino di metà mattina: 1 pera, 3 noci

Pranzo: pasta (75 gr di tortiglioni) alla crema di carciofi gratinata al forno

Spuntino di metà pomeriggio: 1 yogurt di soia, 1 cucchiaio di semi di girasole

Cena: hamburger di fagioli e funghi in crosta di patate, cotto al forno con 2 cucchiaini di olio e erbe aromatiche a scelta.

 

Per tutte le preparazioni è preferibile utilizzare come unico condimento un buon olio extravergine di oliva e sostituire il sale con il gomasio, un insaporitore a base di semi di sesamo e sale integrale.

 

due formati di pasta fibregold

> Scopri i formati di pasta <

Si consiglia di seguire un’alimentazione varia ed equilibrata,
associata ad uno stile di vita sano.

Share this post



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *