fbpx

5 Primi Piatti Gustosi per Tenere a Bada il Colesterolo | Fibregold

Pasta secca su tavolo in legno bianco

Molto spesso si pensa che appena arriva la diagnosi di ipercolesterolemia bisogna rinunciare ai piaceri del palato, invece non è così perché si può cucinare con gusto senza perdere di vista il contenuto di grassi e calorie.

In questo nuovo articolo vediamo qualche esempio di piatti di pasta gustosi a basso contenuto di grassi e qualche consiglio per rendere più salutare qualche alimento un po’ “particolare”.

Tortiglioni con le melanzane

focus su piatto di pasta con le melanzane

Con questa ricetta sfatiamo uno dei più grandi miti della cucina italiana e cioè che la melanzana è una spugna e assorbe tutti i grassi perciò non può essere usata in ricette “light”.

Invece seguendo pochi e semplici consigli otterrete un primo piatto con le melanzane da far quasi invidia ad una saporitissima pasta alla norma

Ecco la lista degli ingredienti necessari per 2 persone:

  • 150 gr tortiglioni
  • 1 melanzana
  • 150 gr di pomodori datterini
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di formaggio primo sale
  • 1 spicchio di aglio
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • basilico fresco
  • sale q. b.

Svuotare la melanzana (tenere da parte la parte esterna per l’impiattamento) e mettere la polpa in forno a 180° per una ventina di minuti (oppure 8/10 minuti nel forno a microonde) finché non sarà morbida.

Frullare la polpa di melanzana con qualche fogliolina di basilico, un pizzico di sale e, se necessario, un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.

In una padella antiaderente scaldare l’olio con l’aglio e aggiungere i pomodori datterini tagliati a metà. Far cuocere per qualche minuto ed unire la polpa di melanzana.

Scolare la pasta al dente e ripassarla in padella con i pomodorini e la crema di melanzana.

Per rendere il tutto più gustoso, tagliare a dadini il formaggio e aggiungerlo alla pasta.

Prendere la parte esterna della melanzana e riempirla con la pasta, cospargere con il formaggio grattugiato ed infornare per un quarto d’ora circa a 180°.

Spaghetti all’ortolana con curcuma

spaghetti ortolana in piatto bianco con ortaggi sullo sfondo

Di seguito un piatto tipico della cucina mediterranea rivisitato in chiave orientale.

Gli ingredienti per 2 persone sono:

  • 150 gr di spaghetti
  • 5 pomodori secchi
  • ½ peperone rosso
  • ½ peperone giallo
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • ½ broccolo verde
  • erbe aromatiche a scelta
  • 4 olive nere
  • curcuma q.b.
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
  • cipolla rossa
  • zenzero in polvere (o peperoncino in base alle preferenze personali)

Mondare le verdure e tagliarle a cubetti piccoli. In  una padella antiaderente scaldare l’olio e aggiungere un trito di cipolla, carote ed erbe aromatiche, unire le verdure e farle appassire, diluendo, se necessario, con un po’ di acqua di cottura della pasta.. Aggiungere il peperoncino (o la polvere di zenzero) e sfumare con un po´ di vino bianco. Prima di terminare la cottura aggiungere i pomodori secchi, le olive tagliate a rotelline. Cuocere gli spaghetti, scolarli al dente e ultimare la cottura in padella con la curcuma sciolta in 2 cucchiai di acqua di cottura. Mescolare bene e, se piace, aggiungere 2 cucchiaini di formaggio grattugiato.

Farfalle rigate salmone e cime di rapa

pasta con salmone in un piatto verde su un tavolo bianco

Eh sì avete letto bene, quella che segue è proprio una ricetta a base di salmone, il pesce (considerato) più grasso per antonomasia…ma il grasso del salmone fa davvero male? esiste qualche modo per cucinare questo pesce saporitissimo senza eccedere con i grassi?

Con pochissimi ingredienti gusterete un primo da leccarsi i baffi, ecco l’occorrente per 2 persone:

  • 150 gr di farfalle
  • 180 gr di salmone fresco
  • 200 gr di cime di rapa (o broccolo romanesco)
  • 1 spicchio di aglio
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • prezzemolo.

Lessate il salmone fresco in abbondante acqua, fatelo cuocere per una decina di minuti e poi lasciatelo a scolare. In una padella antiaderente fate scaldare l’olio con lo spicchio di aglio e quindi unite le cime di rapa preventivamente sbollentate. Aggiungete quindi il salmone e fate rosolare per qualche minuto. Scolate la pasta al dente e ultimate la cottura in padella aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta. Prima di servire guarnire con il prezzemolo tritato.

Bucatini con crema di cavolo rosso e colatura di alici

spaghetti colatura di alici in un piatto bianco

La lista della spesa (per 2 persone) per questo piatto insolito ma dal sapore indimenticabile è la seguente:

  • 150 gr di spaghetti
  • 100 gr di foglie di cavolo cappuccio rosso (o viola)
  • 20 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 filetti di acciuga sott’olio (preventivamente scolati)
  • colatura di alici q.b.
  • succo di limone (2 cucchiai circa)
  • rosmarino
  • 30 gr di mandorle
  • sale e pepe q.b.

Tagliare a listarelle il cavolo, rimuovendo la parte centrale più coriacea. Nel bicchiere di un frullatore a immersione mettere le listarelle di cavolo, 10 gr di olio, il succo di limone, 50 ml di acqua e le mandorle. Frullare il tutto finché non si ottiene una crema omogenea. In una padella antiaderente scaldare gli altri 10 gr di olio con l’aglio e i filetti di acciuga. Scolare la pasta al dente e ultimare la cottura in padella aggiungendo il pesto di cavolo rosso e la colatura di alici, se necessario, per amalgamare meglio aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura di pasta.

Fusilli con ricotta e spinaci

piatto di fusilli con ricotta e spinaci su una tovaglia scozzese verde

Chi lo dice che ricotta e spinaci fanno rima con dieta e piatto triste?

Provate questa ricetta e cambierete idea definitivamente. Gli ingredienti necessari per due persone sono:

  • 150 gr di fusilli
  • 160 gr di ricotta vaccina
  • 250 gr di spinaci
  • 20 gr di olio
  • 30 gr di nocciole tostate tritate grossolanamente
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 pomodori secchi
  • sale e pepe q.b.

In una pentola antiaderente far cuocere gli spinaci a fuoco basso (se usate quelli surgelati cuoceteli senza aggiungere acqua). A parte lavorare la ricotta con un po’ di acqua di cottura della pasta, sale e pepe. In una padella antiaderente far soffriggere l’aglio con l’olio e quindi aggiungere gli spinaci e i pomodorini tagliati. Far cuocere qualche minuto, nel frattempo scolare la pasta al dente e terminare la cottura in padella con gli spinaci  amalgamando il tutto con la ricotta. A fine cottura guarnire con le nocciole tritate per dare quel tocco più grintoso al piatto.

Se vuoi saperne di più sui rischi legati all’ipercolesterolemia è utile leggere questo articolo: Dieta per il colesterolo alto: indicazioni

È importante considerare come tutte queste ricette diventino ancora più sane se associate ad una tipologia di pasta che non sia quella convenzionale, infatti Pasta Fibregold, oltre ad essere una pasta a basso indice glicemico, può vantare la totale assenza di Glifosato (un componente chimico aggiunto al grano e notoriamente cancerogeno).

Vuoi conoscere tutti i benefici del consumo regolare di pasta Fibregold? Leggi: Alternative alla pasta tradizionale: prodotti Fibregold

A questo punto non resta che una cosa da fare: prendere spunto da una di queste ricette e preparare un fantastico primo piatto!

Scegli il formato che preferisci e accendi i fornelli –> PROVA FIBREGOLD

 

due formati di pasta fibregold

> Scopri i formati di pasta <

Si consiglia di seguire un’alimentazione varia ed equilibrata,
associata ad uno stile di vita sano.

Share this post



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *